molise

I Prodotti tipici del Molise

Sotto il profilo storico e sociale il Molise presenta tratti in comune con il vicino Abruzzo. Tuttavia, nonostante le somiglianze, le terre molisane non hanno nulla da invidiare alla cugina abruzzese: i territori rustici e naturali, le tradizioni culinarie e i retaggi storici fanno del Molise una regione unica nel suo genere e la sua ridotta superficie lo rende un piccolo gioiello incastonato tra le coste e le montagne, da scoprire ed esaltare. 

Geografia del Territorio

Il Molise, affacciato sull’Adriatico, confina a nord con l’Abruzzo e a sud con la Puglia. È la regione italiana del meridione più piccola e giovane, autonoma solo dal 1963, anno in cui si separò dal vicino Abruzzo.

Anche il suo territorio, come quello abruzzese è occupato quasi totalmente da monti e colline che delimitano lo sviluppo delle pianure anche in prossimità del mare; qui si forma il primo tratto dell’appenino Campano, che prende il nome di Appennino Sannita in cui sorge il massiccio del Matese.

In questo territorio montuoso ed irregolare sorgono le città di Campobasso, capoluogo di regione e Isernia, entrambe anche uniche province del territorio.

 

 

 

 

Cenni storici 

La storia del Molise è caratterizzata da tappe parallele a quelle abruzzesi: dopo la sconfitta dei sanniti che fino all’ultimo cercarono di difendere i territori dall’egemonia romana, il Molise nel III secolo a.C. venne annesso anch’esso all’impero romano. Alla sua caduta seguirono poi le dominazioni di Longobardi, Franchi e Normanni, sotto i quali la contea assunse il nome attuale di Molise.

Il territorio raggiunse la piena autonomia solo nell’800 conquistando una propria identità territoriale e delineando i confini del suo territorio. Come l’Abruzzo, cui era stato unito dopo il 1860, anche il Molise conobbe un forte movimento migratorio verso i paesi d’oltre oceano soprattutto negli anni compresi tra il 1876 e il 1914 periodo che coincide ad una sostanziale immobilità dello sviluppo della regione unitasi ad una depressione economico sociale protratti fino a tempi moderni.

 

 

molise

 

I Prodotti Tipici Molisani

Formaggi tipici Molisani

Caciocavallo molisano

Localmente chiamato checechevielle, il caciocavallo molisano è un formaggio a pasta filata ottenuto dal latte vaccino portato a una temperatura di circa 38 40 °C ed addizionato di caglio bovino. 

La lavorazione del caciocavallo si distingue per le operazioni di filatura della pasta, cui segue la salatura che avviene per immersione in salamoia per meno di due giorni. 

Il suo sapore è dolce ma diventa sapido e pungente con il prolungarsi della stagionatura; benché si possa produrre tutto l’anno il caciocavallo migliore è quello ottenuto negli alti pascoli in primavera e in estate con il latte profumato di fiori ed erbe spontanee.

Parte della produzione del caciocavallo molisano Nell’alto Molise si distingue in eccellenza e rientra nella menzione caciocavallo silano DOP.

 

Scamorza molisana

La scamorza molisana è un formaggio ottenuto con latte vaccino proveniente da animali di razza bruna alpina. Simile al caciocavallo per la fase di filatura differisce da questo per la maggiore temperatura di riscaldamento del latte che viene puoi addizionato con caglio di vitello. 

Il profumo ricorda quello del latte e talvolta presenta sentori di fumo, al palato il sapore dolce più intenso e leggermente fumé in caso di esposizione al fumo. Particolarmente versatile in cucina, la scamorza molisana è impiegata come ingrediente in preparazioni gastronomiche come la pizza e rende filanti e gustosi primi e secondi piatti.

 

Salumi tipici del Molise

Saggicciotto

Diffusa in tutto il territorio molisano, la produzione del saggicciotto raggiunge risultati d’eccellenza nella località di Montenero di Bisaccia, in provincia di Campobasso, grazie alle particolari condizioni climatiche.

Il saggicciotto è il salume della tradizione molisana più autentica ed è ottenuto con la lavorazione di carni pregiate di suini allevati localmente in modo naturale; i tagli utilizzati sono principalmente coscia, lombo e capocollo.

Le parti magre vengono tritate mentre le parti di grasso sono ridotte a dadini il tutto poi amalgamato insaporito con sale pepe ed insaccato in budello naturale.
Di forma allungata il saggicciotto ha consistenza morbida, di media compattezza. dal profumo delicato e sapore sapido, speziato e caratteristico.

 

 

 

 

Soppressata

La soppressata è un salume tipico del Molise, in particolare delle località di Castel del giudice, Macchiagodena, Montenero di Bisaccia e Rionero sannitico.
Questo salume e ottenuto da carni di maiali pesanti, allevati secondo tecniche naturali; si tratta di un insaccato nobile, in quanto prodotto con i tagli più pregiati.

L’impasto si compone di un trito di parti di prima scelta cui vengono aggiunti grasso suino, sale, pepe bianco e nero. La tradizione vuole che le parti magre e grasse vengano tagliate al coltello ma oggi sono spesso macinate meccanicamente e poi amalgamate in modo da ottenere un impasto omogeneo. Al taglio si presenta di un bel colore rosso con consistenza compatta, profumo caratteristico e sapore persistente, sapido e speziato.

 

La Ventricina

La Ventricina è un salume ottenuto da parti nobili del maiale come coscia, spalla, lombo e pancetta, tagliate tradizionalmente al coltello. I suini impiegati nella lavorazione devono essere allevati in loco e alimentati principalmente con cereali e legumi secchi per garantire carni magre.

Al trito ottenuto dalla lavorazione delle carni, si aggiungono sale, pepe e altri aromi fra cui polvere di peperone dolce e piccante, paprika e semi di finocchio. 

Il composto viene insaccato nella vescica del suino e assume così la tipica forma tondeggiante. Dopo l’asciugatura generalmente il salume viene spalmato distrutto, posto sott’olio, o più semplicemente appeso per iniziare la stagionatura che si protrae fino a 8 mesi.

La Ventricina, forma sferica, si presenta di colore rosso e bianco e il profumo è penetrante con sentori di finocchio; al gusto il sapore è intenso, speziato, aromatico dolce e piccante.

 

Olio tipico Molisano

Olio extravergine d’oliva Molise DOP
Questo olio viene prodotto a partire dalle olive delle cultivar Aurina gentile di Larino, nera di colletorto e leccino, completate da olive appartenenti ad altre varietà.
Il colore risulta dorato con riflessi verdognoli, il profumo è fruttato e al palato si presenta di sapore leggermente amarognole piccante talvolta fruttato.

 

 

molise

 

 

Vini tipici Molisani 

Il Molise fino a poco tempo fa era l’unica regione italiana a non possedere nessuna DOC in campo vinicolo; tuttavia oggi il quadro sta mutando e iniziano a farsi largo sul mercato italiano produzioni della DOC Molise che si stanno imponendo con forza e determinazione su quelle delle altre regioni. Attualmente infatti la regione conta diverse DOC tra cui ricordiamo il Biferno DOC, il Pentro DOC, il Molise DOC e la Tintilla DOC.

Elenco Vini DOC e DOCG Molisani

  • Biferno DOC
  • Molise DOC
  • Pentro o Pentro di Isernia DOC
  • Tintilia DOC
  • Osco IGT
  • Rotae IGT

 

Elenco Prodotti Tipici Molisani DOP e IGP

  • Salamini Italiani alla Cacciatora DOP
  •  Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP
  • Caciocavallo Silano DOP
  • Mozzarella di Bufala Campana DOP
  • Olio Extravergine di Oliva Molise DOP

Stai cercando un prodotti tipici del Molise?

Torna su

Ti Offriamo Solo Eccellenze Italiane