Cipolla rossa di tropea online casa sapori

Cipolla di Tropea: storia, curiosità e proprietà nutrizionali

Dolcissima, croccante e dal colore rosso intenso, la cipolla di Tropea è la varietà più amata e conosciuta in tutta Italia, per la sua appetibilità e versatilità. Andiamo allora a scoprire insieme la storia dell’“Oro Rosso di Calabria”.

La storia e le origini della cipolla di Tropea

Le prime coltivazioni della cipolla di Tropea risalgono al periodo fenicio, quando venne introdotta nelle zone del vibonese e successivamente nelle aree circostanti, per poi diffondersi lungo tutta la fascia del mar Tirreno. A causa del suo forte odore distintivo e spesso poco piacevole, la cipolla di Tropea e più in generale tutti i tipi di cipolle sono sempre state bistrattate ed incomprese.

Tuttavia, grazie alle qualità e potenzialità anche curative della cipolla di Tropea, quest’ultima è riuscita nel tempo ad ottenere i meritati riconoscimenti. Si dice addirittura che Plinio il Vecchio citi, in un suo scritto, una certa qualità di cipolla prodotta in Calabria, dalle particolari attività benefiche per la salute, diventando così un prodotto indispensabile nella vita quotidiana dei romani. Conobbe un più importante sviluppo durante il periodo borbonico, e venne così introdotta anche sui mercati del nord Europa nei quali era sempre più richiesta ed apprezzata. Le prime testimonianze scritte di una coltivazione più sviluppata e redditizia sulla cipolla in Calabria si hanno intorno alla prima metà del ‘900, con dati statistici riscontrabili all’interno dell’Enciclopedia agraria Reda e grazie agli scambi commerciali che la resero famosa anche nei mercati d’oltre oceano.

 

Cipolla di Tropea: territorio

Le caratteristiche specifiche della Cipolla di Tropea, che la rendono così famosa ed apprezzata, non solo nel commercio nazionale ma anche internazionale, sono determinate dalla particolare composizione della zona di produzione in cui viene coltivata. Si tratta di un territorio tipicamente sabbioso e argilloso, molto fertile e ricco di sostanze organiche, il quale, insieme ad un microclima mediterraneo, crea le condizioni perfette per la crescita e lo sviluppo di questo prodotto.

Le sue peculiarità spiegano come sia diventata un’importantissima risorsa per l’agricoltura calabrese non solo economica ma anche culturale; la cipolla di Tropea infatti, per le sue singolari proprietà organolettiche ha creato uno stretto legame con il suo territorio d’origine, che corrisponde principalmente ai territori calabresi delle province di Vibo Valentia e Catanzaro

Dalla caratteristica forma a trottola, un po’ allungata ai lati e tondeggiante al centro, la Cipolla di Tropea è unica nel suo genere ed è protetta dal bollino IGP, proprio per tutelare e assicurarne la sua originalità. Nonostante non rappresenti un’alta percentuale della produzione e del commercio calabrese, la sua appetibilità è apprezzata e ricercata in tutto il mondo, sia sui mercati nazionali che su quelli esteri.

 

 

Cipolla di tropea ordinare online

 

 

Cipolla di Tropea: lavorazione e commercializzazione

La preparazione dei vivai per la crescita delle Cipolle di Tropea avviene tra l’ultima settimana di agosto e la prima di settembre; i vivai vengono ricoperti con delle felci per proteggere la germinazione del bulbo.

Il trapianto dei fili di cipolla, tolti dai vivai, avviene poi verso novembre e si dovrà aspettare fino a febbraio per veder germogliare i primi cipollotti, mentre da aprile/maggio sarà possibile raccogliere le primizie.

La Cipolla di Tropea viene commercializzata in modi differenti:

  • il cipollotto, ad esempio viene venduto in mazzi;
  • la cipolla da consumo, che presenta dimensioni maggiori rispetto al cipollotto si trova in commercio fresca;
  • la cipolla da serbo, invece, ha un colore violaceo e presenta bulbi disidratati, spesso viene venduta in trecce.

 

Cipolla di Tropea caratteristiche

Il suo inimitabile e distintivo color rosso intenso è dato dalla sua particolare composizione organica ricca di antocianine. Si tratta di composti polifenolici solforati che appartengono alla famiglia dei flavonoidi e caratterizzano il prodotto in maniera unica e riconoscibile.

Le specificità della cipolla rossa di Tropea sono dovute principalmente all’interazione con l’ambiente, al tipo di terreno, e a caratteristiche quali vicinanza con il mare, temperatura, umidità e ore di esposizione ai raggi solari. Sembrano elementi scontati ma sono proprio le peculiarità del territorio e del clima che conferiscono delle specifiche qualità fisiche ed organolettiche ad un qualsiasi prodotto, cipolla di Tropea inclusa.

Le suevarie tipologie differiscono per forma, che può essere più tondeggiante o allungata, e per maturazione. Quest’ultima determina tre sottoprodotti:

  • la precoce, viene raccolta tra aprile e maggio;
  • la medio-precoce è raccolta tra maggio e giugno;
  • la varietà tardiva raggiunge maturazione nei mesi di giugno e luglio.

Anche il colore e la pezzatura possono cambiare e variare tra il rosso intenso e quello più tenue per la prima caratteristica, mentre può essere media o media-grossa per la seconda.

 

Cipolla di Tropea valori nutrizionali, proprietà e utilizzi 

I valori indicati sono per 100 g di cipolle crude:

  • Valore Energetico: 26 kcal
  • Acqua 92,10g
  • Carboidrati 5,70g
  • Proteine 1g
  • Grassi 0,10g
  • Fibra totale 1g
  • Sodio 10mg
  • Potassio 140mg
  • Ferro 0,40mg
  • Calcio 25mg
  • Fosforo 35mg

Prevalentemente composta da acqua, la cipolla presenta uno scarso livello di macronutrienti, nel dettaglio circa l’1% di proteine e grassi. I carboidrati sono formati in quasi totalità da zuccheri semplici tra cui un polimero del fruttosio che dal punto di vista nutrizionale risulta importante per l’equilibrio della flora batterica. Si tratta di una fibra insolubile che permetterebbe la proliferazione di batteri della flora bifida a scapito di quella putrefattiva, producendo benefici sulla salute. Rilevanti sono infine alcuni elementi minerali quali potassio, ferro, calcio e fosforo.

La cipolla, nonostante sia poco amata per il suo odore persistente e poco gradevole, sembrerebbe avere numerose qualità salutari. Si pensa infatti abbia poteri afrodisiaci, caratteristiche antisettiche, diuretiche ed anestetiche: in quest’ultimo caso ad esempio veniva utilizzata contro le punture di medusa per ridurre il bruciore e l’infezione. 

Sembrerebbe essere un ottimo aiuto contro i reumatismi, il mal di testa, gli ascessi, le verruche e le punture di insetti: sfregandone una parte sulla puntura, infatti, si alleviano il dolore ed il prurito. 

Evita inoltre raffreddori ed influenze; in questo caso il consiglio è di posare una cipolla tagliata a metà sul comodino o quanto più vicino al naso per permettere la respirazione dei fumi salutari durante il sonno. È inoltre un buon alleato contro il diabete, allontana il rischio tumorale e preserva dall’invecchiamento cellulare.

La Cipolla rossa di Tropea sprigiona il suo massimo gusto se mangiata cruda, in insalata di pomodori, grazie alla sua polpa carnosa e croccante. Tuttavia è possibile utilizzarla come ingrediente per sfiziose frittate o sottoforma di confettura per delle crostate alternative. È ottima come sott’aceto, oppure fresca come ingrediente per sughi o soffritti.

Cerca il tuo prodotto a base di cipolla di Tropea nel nostro shop on-line e facci sapere cosa ne pensi!

Stai cercando prodotti artigianali a base di cipolla di tropea?

Torna su

Ti Offriamo Solo Eccellenze Italiane